Scoliosi: cos’è e i benefici dell’osteopatia

Migliorare la postura

Il termine “scoliosi” viene utilizzato spesso in modo improprio in riferimento ad anomalie della colonna vertebrale ed errori posturali, solitamente associati alla fase dell’adolescenza. In realtà esistono diversi tipi di scoliosi: l’individuazione della tipologia è il primo passo per definire il tipo di intervento correttivo sul singolo individuo.

Vediamo ora insieme in sintesi cos’è la scoliosi.

Scoliosi: cos’è

La scoliosi è una curvatura anomala della schiena in cui le vertebre vengono inclinate lateralmente. La colonna, per compensare questa deviazione, è sottoposta a una rotazione compensativa verso il lato opposto. Dirette conseguenze della scoliosi sono lo spostamento laterale dell’asse di gravità, l’asimmetria delle spalle e l’asimmetria costale che causa una deformazione della gabbia toracica.

Una persona colpita da scoliosi può soffrire di:

  • problemi estetici;
  • problemi posturali;
  • difficoltà cardiorespiratorie;
  • dolori alla schiena.

La sintomatologia varia da soggetto a soggetto ed è differente anche a seconda del tipo di scoliosi. Scopriamo di più.

Scoliosi patologica VS atteggiamento scoliotico

Nei casi più gravi la scoliosi è una patologia irreversibile della colonna vertebrale,  una vera e propria deformazione strutturale. La scoliosi patologica è classificabile in vari modi a seconda delle localizzazione: scoliosi lombari, dorsali, dorso-lombari e dorso-cervicali. In base alla tipologia e alla gravità, differenti sono le ripercussioni sulla vita del paziente.

Ma a cosa è dovuta la scoliosi patologica? Essa ha diverse origini: la più nota è la scoliosi idiopatica, ovvero non associata a particolari patologie e cause (circa il 75% dei casi) . Al secondo posto c’è la scoliosi congenita (15% c.a.) e al terzo posto la scoliosi dovuta a patologie neuromuscolari (10% c.a.)

La scoliosi patologica non va confusa con l’atteggiamento scoliotico, anche definito scoliosi posturale. In questo caso si è in presenza di un atteggiamento viziato derivante ad esempio da una lussazione dell’anca, da un dolore muscolo-vertebrale o da un’alterazione posturale, ma non c’è alcuna deformazione strutturale e pertanto il trattamento è in molti casi più semplice.

Scoliosi: come si manifesta e cosa fare

Ecco alcuni segni che potrebbero indicare la presenza di scoliosi:

  • gibbo costale: deformazione della gabbia toracica, uno dei campanelli d’allarme più comuni. È ben evidente nella sporgenza laterale delle costole;
  • differente altezza delle spalle, dei fianchi, del bacino e dei capezzoli;
  • asimmetria dei “triangoli della taglia” (spazio tra il tronco e le braccia);
  • slivellamento di una scapola rispetto all’altra;
  • dolori alla colonna e alle articolazioni;
  • disturbi di respirazione.

La scoliosi si presenta frequentemente nel periodo della crescita, anche se non è così rara una diagnosi in età adulta. Spesso non è il ragazzo ad accorgersene direttamente, ma sono i genitori e gli insegnati.

La diagnosi della scoliosi

In caso di dubbi, la prima cosa da fare è rivolgersi subito a uno specialista:  se individuata precocemente, la scoliosi può essere tenuta sotto controllo con ottime probabilità di successo terapeutico e con un buon livello di vita per il paziente. Ogni situazione va valutata attentamente con un esame clinico e un esame diagnostico, solitamente una radiografia: solo così si può avere chiarezza sulla situazione della singola persona e decidere quale tipo di trattamento mettere in atto.

Trattare la scoliosi con l’osteopatia

La scoliosi implica disfunzioni cranio sacrali e, talvolta, disfunzioni viscerali e problemi muscolari. Con apposite tecniche osteopatiche è possibile intervenire in questi ambiti riducendo le tensioni interne e restituendo benessere ed equilibrio all’organismo. L’osteopata aiuta il soggetto scoliotico in modo molto mirato e più efficiente rispetto a quanto possano fare soli esercizi di ginnastica correttiva.

Cerchi un osteopata a Milano? Prenota subito la tua visita!

“Compito dell’osteopata è ricercare la salute, tutti sono capaci di trovare la malattia” A.T. Still

Aiuta il tuo corpo a stare meglio

Gli interventi osteopatici aiutano a migliorare la qualità della vita ma ogni giorno possiamo adottare posture e atteggiamenti più corretti. In questi articoli puoi trovare dei consigli utili.

Il perfetto equilibrio di corpo, mente e spirito è la più grande medicina.

Inizia a stare meglio!

 






Scoliosi: cos’è e i benefici dell’osteopatia ultima modifica: 2018-05-24T14:59:11+00:00 da Jacopo Longo